Software

Lo standard sulla qualità del software (ISO 25010), applicabile ad ogni dominio applicativo, categorizza gli attributi di qualità in diverse caratteristiche considerate da tre punti di vista:

- Qualità interna, relativa a proprietà statiche sul codice software verificabili con analizzatori o ispezioni;

-
Qualità esterna, verificabile in esecuzione del software da analizzatori con test dinamici in ambienti simulati;

-
Qualità in uso, verificabile in più contesti d'uso e ambienti reali o simulati con la partecipazione di utenti che enfatizzano le difficoltà o facilità di interazione uomo-computer.

Le proprietà interne/esterne sono definite nel modello di qualità del prodotto software, composto dalle seguenti caratteristiche:

- idoneità funzionale
- performance o efficienza
- compatibilità
- usabilità
- affidabilità
- sicurezza
- manutenibilità
- portabilità

La manutenibilità del software è all'attenzione dell'Ingegneria del software da vari decenni. In Italia l'attenzione alla strutturazione del codice è testimoniata da varie partecipazioni a convegni come ad esempio nel 1991 con "
On the impact of metric's application in a large software maintenance environment".

Nell'ISO/IEC 25010 è anche definito, separatamente al modello del prodotto software, il modello della Qualità in uso.

Informativa sulla.Privacy e sui Cookies.



Software